Sito non sicuro: cosa significa e come risolvere

sitowebnonsicuro certificatissl

E’ sicuramente capitato a tutti, di veder comparire sul proprio computer durante la navigazione online, l’avviso “sito non sicuro”.

I browser più popolari, come Google Chrome e Mozilla Firefox, valutano siti internet utilizzando molti criteri. Le pagine internet che contengono campi di inserimento testo e password ma che non usano crittografia, sono ad esempio valutate come non sicure.

Quando l’utente si imbatte in queste segnalazioni allarmanti, è assolutamente controproducente per la tua immagine, la tua reputazione web ed il tuo sito.

Google Chrome, grazie ad un relativamente recente aggiornamento, ha reso ancora più semplice capire quando un sito che si sta per visitare non è sicuro. Per Google non sono sicuri tutti i siti http che permettono in teoria ad un cyber criminale di spiare i nostri dati online.

sito non sicuro

CAUSE DELL’AVVISO “SITO NON SICURO”

Molto spesso, la prima causa di questa problematica deriva dai mancati aggiornamenti della piattaforma su cui è costruito il sito web in questione.

Sarebbe buona norma controllare sempre eventuali aggiornamenti, perché a causa di una qualsiasi errata configurazione nel tuo hosting, il tuo sito potrebbe non riuscire a collegarsi.

Noi di Wombo seguiamo quotidianamente l’andamento di ogni sito web che abbiamo sviluppato, garantendo sempre il massimo aggiornamento dei plugin per una corretta visualizzazione.

Inoltre, ogni sera a mezzanotte, i nostri server effettuano backup totali di ogni sito web, in modo da conservare in tempo reale tutti i dati utili in caso di incidenti virtuali.

sito sicuro

COME RISOLVERE L’AVVISO “SITO NON SICURO”

In primo luogo, è necessario effettuare la migrazione, se ancora non è stata effettuata, dal HTTP al protocollo HTTPS.

Tale migrazione deve essere vissuta come un’opportunità per rendere il web un po’ più sicuro e, con i dovuti accorgimenti, può rendere la propria pagina più competitiva e battere la concorrenza.

HTTP è l’acronimo di Hyper Text Transfer Protocol ed è un protocollo che serve a trasmettere le informazioni sul web.

HTTPS è la versione più sicura dello stesso protocollo.

In quest’ultimo caso, la comunicazione è protetta in una connessione criptata, come il Secure Sockets Layer (SSL) che assicura l’autenticazione del sito e l’integrità dei dati trasmessi, proteggendo le informazioni scambiate.

Per capire se il proprio sito utilizza il protocollo HTTPS basta guardare l’URL della pagina.

Se inizia con https:// significa che il sito utilizza un SSL per trasmettere i dati.

Il SSL è uno standard di sicurezza globale nato nel 1994 grazie a Netscape che crea un link criptato tra web server e web browser.

Ad oggi SSL è usato da milioni di fornitori e-Business per proteggere i propri clienti, assicurandosi che le transazioni online siano sicure.

Per poter usare il protocollo HTTPS, il web server richiede l’uso di un certificato SSL, fornito da un’ Autorità Certificata (CA à Certification Authority), che in molti casi offre anche prodotti e servizi ulteriori.

sito non sicuro

I CERTIFICATI SSL

TIPOLOGIE DI CERTIFICATI SSL

  1. Singolo Dominio (SD): Singolo dominio o singolo nome certificati SSL proteggono un solo dominio. Ciò significa che funzionerà perfettamente se si sta ottimizzando un sito privo di sotto-dominio.

Gli SSL a singolo dominio sono perfetti per siti singoli basati su specifici contenuti, la maggior parte dei siti B2B ed E-Commerce.

  1. Multi-Dominio (SAN): I certificati SSL multi-dominio, chiamati anche SAN (Subject Alternative Names) coprono anche tutti gli eventuali sotto-domini fino ad un limite di circa 150/200.
  2. Wildcard: I certificati SSL di questo tipo coprono tutti i sotto-domini su di un singolo dominio principale. Il Wildcard è utile per un sito che ha sul dominio principale contenuto ottimizzato per il marketing e poi utilizza sotto-domini per altri servizi.
  3. Organizzazione: I certificati SSL di organizzazione identificano una specifica società. E’ principalmente basato sul contenuto piuttosto che sulle transazioni (come SD).
  4. Esteso: In linea di massima, sono i certificati considerati più sicuri. Confermano l’organizzazione, la verificano e controllano anche gli aspetti legali della registrazione.
http https

COME SI OTTIENE UN CERTIFICATO SSL?

I certificati SSL si ottengono facilmente dal fornitore di hosting.

In questo caso, noi di Wombo ci occupiamo di tutto.

ssl sito sicuro

CERTIFICATO SSL SCADUTO

Può succedere anche questo. Se sei il proprietario del sito, risolvere la questione è molto semplice.

Comunque, va assolutamente rinnovato.

Molti utenti non sanno cosa sia e come funzioni un SSL e quindi pensano che i loro dati siano in pericolo. Questo porterà a chiudere la pagina di navigazione, a discapito della tua immagine e del tuo business.

rinnovo ssl

IN CONCLUSIONE

Ad oggi, il certificato SSL è fondamentale per una corretta navigazione. I crimini informatici stanno aumentando in maniera esponenziale e la transizione ad HTTPS ottenendo i certificati SSL rappresentano un vantaggio sia per gli utenti, che per i gestori dei siti.

I certificati SSL confermano al pubblico l’identità del venditore o fornitore di informazioni e a garantire che le informazioni sono al sicuro.

Google inoltre, dal canto suo, preferisce l’indicizzazione delle pagine sicure HTTPS rispetto a quelle HTTP.

Può sembrare davvero difficile tutto questo lavoro alle spalle, ma niente è così semplice se non ingaggiandoci per rendere sicuro il tuo sito web.

A tutti i siti web che abbiamo progettato noi di Wombo abbiamo già da tanto tempo effettuato la migrazione al protocollo HTTPS con i relativi certificati SSL.

Assicuriamo da sempre le massime performance ad ogni cliente che ha deciso di affidarsi a noi.

Se hai un sito web che ancora non è stato messo in sicurezza, contattaci, ed effettueremo con te la migrazione al protocollo più sicuro!